Renate Salvisberg, addetta al recapito, quartiere Lorraine, Berna

Menu lingue

La Posta c’è. Per tutti. Con grande cortesia anche nel quartiere Lorraine a Berna.

Renate Salvisberg lavora in un vivace quartiere di Berna. A Lorraine ci sono residenti di lunga data ma anche molti giovani. È un quartiere creativo e lavorare qui le piace. Provenendo dalla campagna, è rimasta sorpresa di quanto cortese e piena di attenzione sia la gente in questo agglomerato urbano di Berna.

 

La salutano persone di ogni età, quelle meno giovani anche per nome. «Buongiorno signora Salvisberg», le dice una novantenne che l’aspetta alla finestra. Renate Salvisberg consegna la posta direttamente nelle sue mani. A volte l’aiuta anche a gettare i rifiuti nel contenitore. L’anziana donna osserva grata l’addetta al recapito e attende con gioia ogni sua visita.

Proprio così, lei conosce la gente del quartiere e i suoi abitanti conoscono lei. Renate Salvisberg è partecipe delle storie delle persone, anche perché come addetta al recapito ne fa in qualche modo parte vivendole insieme a loro. Un giorno stava camminando, con lo scooter elettrico ben parcheggiato sull’altro lato della strada, quando ha notato qualcosa di strano a terra: era una tartaruga che se ne andava tranquillamente in giro. Essendo un’anima buona del quartiere, l’addetta al recapito conosceva la famiglia a cui questa tartaruga sarebbe potuta appartenere. L’ha quindi raccolta da terra ed è andata a casa loro, dove ha trovato un conoscente al quale ha consegnato il piccolo quadrupede. Ovviamente i padroni dell’animale le sono stati molto riconoscenti.

Renate Salvisberg ha vissuto molte storie di questo genere nel suo quartiere, conquistando l’affetto della gente. In qualche modo si è creato un rapporto di reciproca disponibilità.